Continuavi a chiedermi di aggiustarti, ma mi hai rotto al punto in cui dovevo aggiustarmi da solo

  • Andrew Kartochina
  • 0
  • 873
  • 175

È divertente come tu sia stata la cosa migliore che mi è successa e la cosa peggiore che mi è successa allo stesso tempo. Ho assaporato la vera felicità quando ero con te e tutta l'amarezza che il dolore può portare anche a te.

Abbiamo fatto una bella corsa per un po 'lì. Immagino che gli inizi siano solitamente perfetti così. Ero così sereno, così incredibilmente felice. Ad essere onesti, avevo paura di quanto fossi felice. All'inizio ho pensato che fosse perché non sapevo come godermi la mia felicità. Poi di nuovo, potrebbe essere stato che qualcosa non andava. Forse la mia intuizione mi stava avvertendo, ma ricordo di aver scartato quel pensiero in un istante. Avrei dovuto attenermi a quella vocina dentro la mia testa che mi diceva che qualcosa non andava.

Mi sono sempre dispiaciuto per quelle povere ragazze che sono state manipolate dai loro fidanzati. Sembravano così incredibilmente ingenui. Si sarebbero fidati di ogni bugia che gli veniva servita. Non sapevo che mi avresti trasformato in uno di loro.

Ma l'hai fatto. Ero cieco come loro perché ti amavo. Hai iniziato a cambiare e tutti quei momenti felici sono svaniti così rapidamente che non mi sono nemmeno reso conto di cosa stesse succedendo.

Relazione

Quinto appuntamento: 7 cose che dovresti cercare a questo punto

La nostra relazione stava progredendo molto velocemente e questo è stato principalmente per tua iniziativa: hai parlato di impegno, di avere un piccolo appartamento accogliente che sarebbe stato il nostro santuario. Siamo arrivati ​​al punto di nominare i nostri futuri figli quando ho capito che stavamo davvero andando oltre noi stessi.

Volevo rallentare ma mi hai rassicurato che era tutto normale, che non eri come tutti gli altri uomini, che eri più affettuoso e sicuro delle tue decisioni. Mi hai mostrato le tue ferite. Ti sei aperto a me e ti ho amato di più per questo.

Non avevo idea che l'avresti usato contro di me. Mi hai fatto sentire responsabile dei tuoi sentimenti. È stato davvero difficile da gestire. Volevo solo essere la persona più importante della tua vita, non ho mai chiesto di essere responsabile dei tuoi sentimenti. Non era mai compito mio farlo.

Hai iniziato a mentire al punto che mi ha fatto dubitare della mia sanità mentale. Diresti una cosa un giorno e qualcosa di completamente diverso il giorno dopo. Faremmo piani per vederci e all'improvviso diresti che non ne abbiamo nemmeno parlato.

All'inizio ho pensato di aver sbagliato. Devo aver sentito alcune cose sbagliate. Forse me ne sono dimenticato. Forse ti sei dimenticato. Ma dopo un po 'ho capito cosa stava succedendo. Ogni volta che non volevi fare qualcosa o essere incolpato di qualcosa, incolpavi di me e della mia scarsa memoria.

Vita

Alla donna che si sente come se fosse al suo punto di rottura

Ci sono state così tante situazioni in cui mi hai manipolato facendomi credere di essere il principale colpevole. Eri un esempio da manuale di manipolatore emotivo e non potevo vederlo fino a quando non mi hai prosciugato completamente.

Era tutto sulle mie spalle. Poi di nuovo, ci sono stati molti momenti intermedi in cui mi sentivo veramente felice di stare con te, ma quei momenti non sono mai durati a lungo perché sorgono sempre nuovi problemi. Creeresti un dramma in una frazione di secondo quando non c'era davvero bisogno di alcun tipo di reazione.

Di solito, la gente dice che è stato un grande momento a fare la differenza. Un momento in cui hanno scelto di essere felici e lasciare andare la persona che non era giusta per loro. Per me sono stati milioni di piccoli momenti estremamente dolorosi. Fino a quello più piccolo di tutti che mi ha fatto finalmente lasciarti andare. Non potevo più restare.

È come se avessi trascinato le mie emozioni in un buco nero emotivo e non ci fosse uscita da esso. Hai solo continuato a volere di più. Non potevo sopportare di essere accusato del motivo del tuo cattivo umore o del tuo cattivo comportamento. Eri così abituato a fare affidamento su di me, io ero così abituato a essere lì per te, ma non potrei mai aspettarmi che tu faccia lo stesso. dovevo andare.

Continuavi a chiedermi di aggiustarti ma mi hai portato al punto in cui dovevo aggiustare me stesso. È quello che sto facendo adesso. Riparando e ricostruendo me stesso, mattone dopo mattone.

Vita

Alla donna che si sente come se fosse al suo punto di rottura




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti sull le relazioni che cambieranno la tua vita in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili su amore e relazioni, stile di vita, moda e bellezza