Come la figlia di una madre emotivamente assente può fare amicizia

  • Robert Cobb
  • 0
  • 3217
  • 301

Come figlia di una madre emotivamente assente, io'Sono sempre alla ricerca di modi per guarire, diventare più sano e sviluppare connessioni più profonde.

Le figlie di madri emotivamente assenti possono temere che altre donne neghino i loro sentimenti proprio come avevano fatto le loro mamme.

Priscilla Du Preez su Unsplash

Diffidare delle amicizie femminili

  • Sei cresciuto con una madre emotivamente assente e, di conseguenza, hai lottato per costruire amicizie con altre donne?
  • Trovi difficile aprirti ed essere vulnerabile, temendo che i tuoi sentimenti vengano ridotti al minimo o addirittura ridicolizzati come lo erano durante l'infanzia?
  • Ti senti ora solo e vuoi raggiungere e fare nuove amicizie, ma non sai come fare?

Crescere in una casa con una madre emotivamente assente può lasciare una donna diffidente nei confronti delle amicizie femminili. Può giocare sul sicuro sviluppando relazioni superficiali con altre donne † interazioni transazionali come il car pooling dei figli a scuola o fare a turno pet-sitting a vicenda. Può chiacchierare con loro sul tempo o sugli eventi attuali, ma niente di più profondo di questo. Le emozioni difficili non vengono mai esplorate, le verità non vengono mai condivise, le lotte non vengono mai rivelate e le vulnerabilità non vengono mai scoperte.

Se la figlia di una madre emotivamente assente è motivata a cambiare, però, può costruire amicizie significative e un solido sistema di supporto. Ha solo bisogno di essere coraggiosa e sicura di sé, accettare il fatto che si farà male lungo la strada, ma sappi che è il prezzo da pagare quando si cercano compagni importanti.

Esporre le radici della diffidenza

Venticinque anni dopo il suo primo ciclo mestruale, Emily prova ancora vergogna per tutto ciò. Anche dopo tutti questi anni, riesce a vedere la faccia inorridita di sua madre mentre entrava nella classe della quarta elementare dopo aver ricevuto una chiamata dalla segretaria della scuola per portare un cambio di vestiti per sua figlia. Per giorni, settimane e persino anni a venire, Emily avrebbe sentito sua madre raccontare quell'evento a familiari e amici, lamentandosi di quanto fosse umiliante per lei. Di conseguenza, Emily era tutta sola, non capiva cosa fosse successo al suo corpo quel giorno e si sentiva in colpa per aver messo in imbarazzo sua madre..

Come le donne con storie simili, Emily non aveva le parole per caratterizzare il comportamento indifferente di sua madre quel giorno e innumerevoli altri giorni. Fu solo decenni dopo, lottando nella sua vita adulta e cercando risposte per capire perché, che conobbe una designazione di tre parole che spiegava così tanto: madre emotivamente assente.

Questa etichetta era usata per descrivere una mamma come lei che non poteva connettersi con il mondo interiore di sua figlia e spesso ignorava, derideva o rimproverava i suoi sentimenti. Leggendo il libro di Jasmin Lee Cori, The Emotionally Absent Mother, Emily ha scoperto un'intera sorellanza di donne che avevano sperimentato la stessa remota maternità che aveva avuto lei. Come lei, soffrivano in età adulta come conseguenza di ciò.

Cambiare rotta

Non sorprende che una donna cresciuta da una madre emotivamente assente sia cresciuta fino a diventare diffidente nei confronti delle amicizie femminili. Dopotutto, sua madre aveva ripudiato i suoi sentimenti più e più volte quando era bambina. Di conseguenza, ha imparato in giovane età che le sue emozioni erano inaccettabili, dovevano rimanere imbottigliate dentro di lei e non essere condivise con gli altri.

Da adulta, il solo pensiero di aprirsi ad altre donne può essere fonte di trepidazione. Potrebbe giustamente chiedersi: e se sminuissero le mie emozioni proprio come faceva mia madre? E se armeggiassero i miei sentimenti e li usassero contro di me? Potrebbe decidere che il rischio è troppo grande ed evitare di fare collegamenti reali a favore di tenerlo al sicuro, anche se superficiale.

Tuttavia, il mondo può essere un luogo triste e solitario senza amicizie significative. Numerosi studi dimostrano che ci rendono più felici e più sani, sia fisicamente che psicologicamente. Con questo in mente, ecco tre modi in cui le figlie di madri emotivamente assenti possono superare la loro apprensione e costruire amicizie femminili.

1. Fare la raccolta

Non è raro che le figlie di madri emotivamente assenti siano cresciute in una situazione in cui i ruoli genitore-figlio erano invertiti. Erano quelli maturi che ascoltavano e consigliavano le loro madri mentre le loro madri erano quelle immature che avevano bisogno di essere al centro della scena insieme a tutto il loro dramma. Da adulte, queste figlie rischiano di essere trascinate nelle stesse relazioni sbilenche che le sono familiari fin dall'infanzia. Questo è un errore critico, tuttavia, che li lascerà svuotati e scoraggiati.

Pertanto, è importante che queste figlie adulte scelgano deliberatamente i loro amici invece di essere scelti dai loro amici. Altrimenti, le donne bisognose si attaccheranno a loro, desiderando una relazione unilaterale in cui possano discutere i loro problemi ma non ricambiare. Le figlie di madri emotivamente assenti non dovrebbero trovarsi in una dinamica in cui sono una terapeuta, non un'amica. Dovrebbero cercare amici che conducano una vita sana e facciano cose stimolanti. Buoni posti per trovare queste persone sono lezioni di fitness, associazioni di escursionismo, salvataggio di animali, gruppi di ciclisti, organizzazioni civiche, corsi di educazione per adulti, enti di beneficenza e campagne politiche.

2. Scegli donne con intelligenza emotiva

È nella natura umana gravitare verso ciò che è familiare ed entrare in relazioni che replicano la nostra infanzia. In questo processo, spesso guardiamo al presente per riparare le ferite del nostro passato. Una donna che è cresciuta con un padre alcolizzato, ad esempio, può sposare un uomo con problemi con l'alcol nella speranza di migliorare le cose questa volta. Allo stesso modo, una donna cresciuta con una madre emotivamente assente può scegliere amiche fredde e distanti, sperando che possa trasformarle magicamente in amore e sostegno. Non aveva il potere di farlo da bambina con sua madre, ma potrebbe inconsciamente desiderare di farlo ora.

Tuttavia, se sa quanto sia futile, può saggiamente investire le sue energie altrove. Invece di provare a cambiare un potenziale amico, può cercare amici che sono già pronti. A causa della sua storia con una madre distaccata, dovrebbe cercare una donna che possieda un alto grado di intelligenza emotiva (EI).

Una donna con EI è in contatto con il suo mondo interiore e con i sentimenti di coloro che la circondano. In quanto tale, è sensibile agli altri e sensibile ai loro bisogni. Questo la rende un'amica rara e preziosa. Per la figlia di una madre emotivamente assente, un amico con EI fornisce la relazione calda, premurosa e reciproca che ha desiderato per tutta la sua vita.

Questo video spiega cos'è l'intelligenza emotiva e perché'è così importante.

3. Sii vulnerabile

Alcune figlie di madri emotivamente assenti hanno passato anni a costruire un guscio duro, impenetrabile al dolore. Essere vulnerabili va contro tutto ciò che hanno fatto per proteggersi dalla sofferenza che hanno sperimentato da bambini quando le loro mamme ignoravano, sminuivano o ammonivano i loro sentimenti. Ironia della sorte, però, la vulnerabilità è proprio l'attributo di cui hanno bisogno per formare amicizie femminili significative. Senza di essa, continueranno a essere soli.

La dottoressa Brene Brown, professore di ricerca e relatrice, ha scritto un intero libro sul suo significato dal titolo The Power of Vulnerability: Teachings on Authenticity, Connection, and Courage. Dice che troppe persone vedono la vulnerabilità come una debolezza, un'apertura ai loro cuori che gli altri possono entrare e sfruttare. Brown sostiene che, sebbene la vulnerabilità ci esponga a farci male, è anche necessario condurre una vita piena e felice. Scrive: “Nella nostra cultura, associamo la vulnerabilità alle emozioni che vogliamo evitare come la paura, la vergogna e l'incertezza. Tuttavia, troppo spesso perdiamo di vista il fatto che la vulnerabilità è anche il luogo di nascita di gioia, appartenenza, creatività, autenticità e amore ".

Essere vulnerabili permette finalmente di vedere le figlie di madri emotivamente assenti. Da bambini, le loro madri hanno negato una parte importante della loro identità † le loro emozioni † e, quindi, non sono mai state viste come persone intere. Da adulti, ora possono essere celebrati come esseri completi e complessi con tutti i tipi di sentimenti che non vengono più soppressi. Possono essere il loro sé autentico, sapendo che alcune persone li ameranno e li accetteranno per questo, altri non lo faranno, e che questo è del tutto normale e prevedibile.

In questo video di potere, Brene Brown dà consigli su come abbracciare la vita, essere vulnerabile, mostrare emozioni e smettere di armarsi come un modo per stare al sicuro.

Cosa pensi?

© 2020 McKenna Meyers




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti sull le relazioni che cambieranno la tua vita in meglio
Il principale sito web di lifestyle e cultura. Qui troverai molte informazioni utili su amore e relazioni, stile di vita, moda e bellezza